TERRAZZI, BALCONI E DAVANZALI

Spesso è solo un minuscolo balcone, più raramente un ampio terrazzo aperto alla luce e al sole, sta di fatto che la maggior parte degli appartamenti di città dispone di uno spazio nel quale i pollici verdi (persone particolarmente portati al giardinaggio) frustati dalla mancanza di un giardino, possono riversare la loro passione. Suggeriamo qualche utile consiglio per rendere più gradevole, accogliente e sicuro il vostro angolo verde.
Balcone fiorito

IL TERRAZZO

Cominciamo da una situazione tipo avete appena acquistato un appartamento con terrazzo e vi accingete a trasformarlo nel giardino che avete sempre sognato. Le prime verifiche da effettuare riguardano il clima, oltre la temperatura un altro fattore di cui tenere conto è il vento; l’esposizione, vale a dire l’orientamento del terrazzo rispetto al sole; la portata, cioè il peso che la soletta è in grado di sopportare; lo stato della pavimentazione e della relativa impermeabilizzazione; L’arredamento, in base al gusto personale rispettando lo stile dell’appartamento e dell’edificio; L’illuminazione, che spesso ci manca, dove ci consente a farlo diventare una stanza in più.

IL BALCONE

In genere è lungo e stretto e per lo più a dimensioni minime per dedicarsi con grande soddisfazione al giardinaggio. Per allestire nel modo più efficiente e gradevole uno spazio ridotto è puntare sulla disposizione dei contenitori, lavorando su livelli diversi, per esempio appoggiando per terra le cassette contenenti delle piante ricadenti verso l’esterno e agganciate alla linghiera i vasi con arbustini o erbacee a portamento eretto magari alternati a qualche ricadente, in modo da creare un effetto siepe. Infine, utilizzate anche i muri della casa, per esempio ricorrete ai vasi a forma di tasca o mezza ciotola che si fissano semplicemente alla parete dove sono perfetti per accogliere piantine ricadenti; oppure potete applicare al muro un graticcio su cui far salire un rampicante.
Basket

VASI E CONTENITORI

La scelta dei vasi è dettata da tre caratteristiche: la dimensione, la forma e il materiale. Vasi, cesti e cassette sono la casa in cui le nostre piante trascorreranno tutta la loro vita, dovremo dunque sceglierli con grande cura.

SCELTA DEI CONTENITORI:

IL TERRICCIO

Per la buona salute delle piante in vaso è fondamentale utilizzare un terriccio di ottima qualità, leggero e aerato, fertile e ben bilanciato ma soprattutto adatto alle vostre piante.

ATTREZZI DI BASE

Zappetta, rastrellino paletta, trapiantatoio, tridente, foraterra, piantabulbi, innaffiatoio, spruzzatore, legacci, scopa, forbici, cesoia, guanti… infine le proprie mani, le quali sono gli attrezzi migliori.
Con questi strumenti il lavoro di giardiniere diventa più facile. Occorrono buoni attrezzi, anche se sono semplici e poco costosi, ma ci fanno lavorare con meno fatica e più sicurezza.

LA SCELTA DELLE PIANTE

Scegliere l’arredo verde dove la quantità delle specie e le varietà coltivabili in vaso disponibili sul mercato è infinita può risultare difficile. Occorre fare scelte oculate, veramente adatte al vostro terrazzo, senza rinunciare al gusto e alla creatività personali. Innanzitutto gli alberi è meglio che siano di piccola taglia dove contribuiscono a dare struttura e carattere all’arredo verde, introducono una nota di verticalità, movimentano la scena e possono diventare il punto focale, esempio: aceri giapponesi, ciliegi ornamentali, conifere nane, corbezzolo, meli da fiore, olivo, palma nana… agrumi e alberi da frutto nani dove sono anche una risorsa. Gli arbusti arredano, definiscono gli spazi, colorano e profumano, delimitano e completano il disegno d’insieme, es: abelia, alloro, bosso, camelia, nocciolo contorto, ibisco, mirto, nandina, photinia, pitosforo, oleandro, ortensia, osmanto, skimmia, viburno … bambù piccoli o nani molto decorativi, adatti a formare piccoli boschetti e barriere antivento. I rampicanti consentono di risparmiare spazio sono funzionali ed eclettici, danno un senso di rigogliosa esuberanza, es: bignonia, caprifoglio, clematide, falso gelsomino, ortensia rampicante, passiflora, rose rampicanti, vite americana… Le erbacee vasto e generosissimo gruppo di piante alle quali attingere senza riserve dove segnano la stagionalità e servono per completare la scenografia del vostro terrazzo, sono disponibili in una scelta vastissima dalle annuali, es: bocche di leone, calendule, dipladenia, fiordalisi, girasoli, impatiens, lobelie, petunie, surfinie, tageti, i classici gerani… alle perenni, es: achillea, carice, echinacea, festuca, gaura, hosta, rudbeckia, salvia, verbena… Le bulbose, es: anemone, ciclamino, dalia, gladiolo, narciso, tulipano… Le erbe aromatiche es: basilico, erba cipollina, menta, lavanda, prezzemolo, rosmarino, salvia, timo… fragole. Infine mai come negli ultimi anni le graminacee.
Fiore

IDEE & PROGETTI

Avete scelto le piante in base ai vostri gusti e alla situazione ambientale del terrazzo o del balcone, ora si tratta di ambientarle e distribuirle secondo un certo schema compositivo (microclima, esposizione, PH terreno, rusticità delle piante, combinazione dei colori, dimensione e materiale dei contenitori…) forse lo avete già messo a punto in ogni minimo dettaglio, in caso contrario contattateci dove saremo d’aiuto per una serie di spunti e servizi.
BOGANI GIARDINI